Quando acquisti una macchina per il sottovuoto, sicuramente sai già per quali scopi andrai ad usarla. Tuttavia, è sempre molto importante capire quali sono gli alimenti compatibili con il suo utilizzo. Scopriamoli insieme!

Alimenti congelati e cotti

Virtualmente, qualsiasi alimento può essere conservato sottovuoto. Persino i liquidi, volendo, possono essere sottoposti a questo processo.

In genere, chi acquista una macchina sottovuoto preferisce lavorare con il cibo congelato. Se le basse temperature permettono infatti al cibo di conservarsi più a lungo, usufruire anche del sottovuoto significa preservare totalmente il gusto e la fragranza degli alimenti. Infatti, la cosiddetta bruciatura a freddo potrebbe rovinare alcuni cibi, soprattutto se destinati a passare troppo tempo in freezer. Sfruttare invece anche il processo offerto dalla tua macchina sottovuoto, invece, significa non correre questo rischio e poter mantenere il cibo sempre perfetto.

In teoria, del cibo congelato e sottovuoto può rimanere integro fino anche ad un anno. Consigliamo comunque di controllare le direttive consigliate per ogni alimento, e di non esagerare. Il buon senso deve sempre essere la tua priorità, soprattutto in caso di carni e pesce crudi.

Per quanto riguarda gli alimenti cotti, anch’essi possono essere lavorati con la tua macchina sottovuoto. In questo modo potrai conservarli in frigo più dei soliti pochi giorni canonici, preservandone come sempre freschezza e gusto.

In genere, il cibo cotto sottovuoto dura anche fino a due settimane una volta conservato il frigo. Il sapore resterà intatto, proprio come appena cucinato. Anche in questo caso, comunque, queste tempistiche dipendono molto da diversi fattori, quali la tipologia di cibo e la temperatura del tuo frigo, come anche il livello e lo stato del sottovuoto a cui sono stati sottoposti.

Ci sono davvero tantissimi tipi di cibo che possono essere lavorati con la tua macchina sottovuoto, e quindi conservati più a lungo!

Leggi anche: Quali sono gli accessori di una livella laser?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *