Il cestello è un elemento essenziale di ogni friggitrice, poiché è il recipiente in cui viene inserito il cibo che vorrai friggere. Da esso dipende inoltre la capacità della tua nuova friggitrice.

Il giusto cestello

In generale, i modelli di friggitrice presenti sul mercato presentano due diverse tipologie di cestello, ovvero statici e rotanti. Ogni tipologia ha diverse caratteristiche e, di conseguenza, diversi pro e contro.

I cestelli rotanti sono i più classici, che funzionano ad immersione verticale. Sono quindi quelli in dotazione con i modelli di friggitrice più tradizionali. Con essi, il cibo rimane immerso nell’olio bollente per un tempo che sarai tu a decidere. Per una frittura più uniforme è consigliabile ogni tanto smuovere il cibo con un mestolo, ovviamente facendo attenzione a non scottarsi. I modelli di friggitrice che dispongono di questa tipologia di cestello sono in genere i più economici e i meno tecnologicamente avanzati.

Il cestello rotante va invece posizionato in obliquo e gode di azione automatica. Ciò significa che il cibo verrà smosso e girato senza il tuo intervento, quindi la frittura uniforme sarà un must ad ogni preparazione. Il vantaggio di questa tipologia di cestello è che puoi ottenere una frittura gustosa, ma consumando meno olio. Questo significa anche una frittura più leggera, povera di grassi e calorie ma ricca di gusto. Ovviamente il budget per una friggitrice con cestello rotante potrebbe essere di poco più alto, ma il risparmio in termini di grassi e olio ne vale sicuramente la pena.

Secondo molti consumatori, la scelta di un cestello piuttosto di un altro comporta anche una frittura dal gusto diverso. Non esistono prove concrete ed oggettive di tutto ciò, ma come gai’ accennato un cesello rotante permette sicuramene una frittura più leggera, quindi preferibile da molti.

Leggi anche: Come funziona un giradischi per vinile?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *